6 tattiche di e-commerce per aumentare le conversioni tutto l’anno

L’esperienza del visitatore oggi inizia con un tocco o un clic. I visitatori di parchi, parco divertimento e località turistiche incontreranno molto probabilmente per la prima volta il vostro marchio attraverso il vostro sito web e i consumatori di oggi pianificano le attività di svago con maggiore anticipo. Con le prenotazioni tramite e-commerce, i clienti investono il loro tempo libero nel vostro marchio prima ancora di mettere piede sul terreno, il che rende la vostra strategia di e-commerce parte integrante della crescita aziendale.

Continuate a leggere per conoscere 6 metriche che vi aiuteranno a incrementare i tassi di conversione per gli acquisti anticipati e a massimizzare i ricavi per tutto l’anno.

Sebbene il vostro sito web debba essere visivamente accattivante e informativo, un’esperienza utente progettata e ottimizzata in modo intelligente giocherà il ruolo più importante nel portare gli utenti del sito web attraverso le diverse fasi dell’acquisto di un biglietto: dalla consapevolezza, all’esplorazione, al confronto, fino alla pressione del pulsante “acquista”. Questo è comunemente chiamato “imbuto” di vendita e di marketing.

Imbuto di marketing

L’obiettivo dell’ottimizzazione del percorso d’acquisto e del processo di checkout è quello di rendere il più semplice possibile la conversione in clienti paganti per i visitatori che si presentano per la prima volta e per quelli che ritornano. Prendendo provvedimenti per ottimizzare il percorso di acquisto e il processo di checkout, i tassi di conversione possono aumentare fino al 35%.

Che cos’è il tasso di conversione?

Espresso in percentuale, il tasso di conversione misura quanti visitatori del sito si trasformano in ospiti paganti. Si tratta di una metrica mid-funnel che consente di misurare le prestazioni del sito, di calcolare meglio il ROI delle campagne di marketing e persino di vedere quali canali sono più efficienti nel convertire chi guarda in chi prenota.

Per saperne di più su altre metriche chiave che la vostra azienda dovrebbe tenere sotto controllo.

Di seguito analizzeremo i diversi modi in cui è possibile ottimizzare la navigazione e l’esperienza del sito per aumentare le conversioni:

1. Ottimizzare il sito web e il percorso d’acquisto per i dispositivi mobili

A seconda della ricerca, le vendite effettuate su dispositivi mobili sono ora pari o superiori a quelle effettuate su desktop, rendendo le prestazioni del vostro sito web mobile e dell’esperienza di e-commerce una parte integrante della vostra strategia di e-commerce. Insider Intelligence, ad esempio, prevede che l’e-commerce mobile negli Stati Uniti raddoppierà quasi la sua quota sul totale delle vendite al dettaglio, passando dal 15,2% nel 2020 al 44,2% nel 2025.

Ottimizzazione del commercio elettronico mobile

Inoltre, Google indicizza prima il vostro sito mobile e un’ottima esperienza mobile è uno dei tanti fattori che equivalgono a una forte SEO.

Per le aziende che si occupano di attrazioni con biglietti, tuttavia, è probabile che i consumatori adottino un approccio multi-schermo, effettuando ricerche sia da desktop che da mobile durante il processo di acquisto. I problemi tradizionali dei siti web per dispositivi mobili sono: funzioni di ricerca complicate, tempi di caricamento lenti, contenuti non adatti al sito e troppi passaggi durante il checkout. Lavorando con un team di progettazione o collegandovi a una piattaforma di e-commerce esistente per rendere l’esperienza mobile uguale, se non migliore, a quella desktop, sarete sicuri di convertire gli utenti su ogni dispositivo.

2. Ridurre i campi del modulo

I requisiti troppo stringenti per i dati dei clienti o la creazione obbligatoria di un account sono uno dei modi più semplici per perdere i consumatori nel percorso di acquisto. È ovviamente intelligente raccogliere i dati dei clienti per pianificare meglio le campagne di marketing e conoscere il proprio bacino di clienti potenziali ed effettivi, ma c’è un equilibrio.

L’obiettivo è ridurre i campi del modulo per garantire l’acquisizione dei dati minimi necessari per completare l’acquisto senza sovraccaricare i potenziali visitatori.

Campi del cliente

Ci sono dati che lo confermano. Uno studio ha rilevato che le conversioni sono più che raddoppiate dal 5,4% all’11,9% quando un’azienda ha ridotto il proprio modulo di contatto da 11 a 4 campi. Un altro studio dell’Università del Wisconsin ha rilevato che i campi extra dei moduli causano un calo del 52% delle conversioni. Il tasso di conversione medio scende dal 25% con soli 3 campi per modulo al 15% con più di 6 campi per modulo.

Se è la prima volta che un utente accede al vostro sito web, avrete bisogno di più livelli di informazioni, tra cui i dati personali, i dati della carta di credito, i dati dell’indirizzo e qualsiasi altra cosa che venga vista come una richiesta personale. L’obiettivo dovrebbe essere quello di richiedere queste informazioni con un design semplice e snello in un’unica pagina. Con l’aumento dei check-out con un solo clic, i consumatori sono alla ricerca del percorso più efficace dalla decisione di acquisto all’e-mail di conferma. Sebbene esistano piattaforme di terze parti che possono aiutare i clienti a inserire automaticamente i dettagli dell’acquisto, un design pulito con il minor numero possibile di moduli è un passo avanti rispetto ai percorsi di acquisto di molti fornitori.

3. Test A/B delle opportunità di vendita al rialzo

Ci sono decine di opportunità di upsell per ogni acquisto effettuato sul vostro sito web. Potrebbe trattarsi di pass veloci, di esperienze in bundle che includono alloggio o F&B, o persino di merchandising. Immaginate il noleggio di cabine per i parchi acquatici e i pacchetti di noleggio di attrezzature per le stazioni sciistiche. La chiave, tuttavia, è capire quali di queste opportunità risuonano meglio con i vostri visitatori e spingono la percentuale più alta a impegnarsi in un articolo di maggior valore rispetto a quello che stavano inizialmente considerando.

Il test A/B si riferisce a quando le aziende testano più versioni di un’opportunità di upsell per vedere quale funziona meglio con i visitatori e converte in un maggior numero di vendite. Le diverse variabili di un test possono essere presentate in diversi formati, come un pop-up, un interstiziale, un widget o un’intera pagina web. Il test A/B è un metodo per determinare quale design, contenuto, prodotto o funzionalità ha più successo tra i visitatori del sito. I test A/B consentono inoltre di migliorare in modo significativo l’esperienza d’acquisto dei clienti e di testare ripetutamente i miglioramenti fino a raggiungere la migliore versione possibile.

Oltre a testare l’upsell in sé, i fornitori possono anche effettuare test A/B sulle immagini, sui pulsanti di invito all’azione e sul testo stesso del bundle. Altre strategie utilizzate dai rivenditori spingono i consumatori a “completare l’esperienza” con un ulteriore acquisto o a consigliare ciò che “altri visitatori stanno acquistando ora”.

4. Implementare una strategia di prezzi dinamici

Il dynamic pricing è una strategia di gestione dei ricavi utilizzata da molti tipi di aziende turistiche e di viaggi di piacere che adegua continuamente i prezzi di ingresso in base alla domanda, alla stagione, al giorno, all’ora di ingresso e, soprattutto, al momento in cui i clienti acquistano.

Se implementato correttamente, migliora l’efficienza delle vendite online e massimizza i ricavi, creando al contempo fiducia e sicurezza nei consumatori. Offrendo il prezzo giusto al momento giusto, i clienti sono più propensi a impegnarsi nell’acquisto, massimizzando il ROI delle campagne di marketing con l’aumento dei tassi di conversione.

Visualizzazione dei prezzi in laptop

L’utilizzo di prezzi dinamici come parte della vostra strategia di e-commerce incoraggia inoltre i clienti a impegnarsi per l’acquisto dei biglietti in anticipo e attenua il rischio che cambino idea e saltino del tutto l’esperienza. Dal punto di vista operativo, vendere online in anticipo significa che i gestori dei parchi e delle attrazioni possono gestire le loro attività in modo più efficace grazie a una pianificazione proattiva basata sui numeri della prevendita.

5. Fornire i metodi di pagamento preferiti

Le molteplici opzioni di pagamento assicurano che ogni cliente possa scegliere il percorso più semplice, rapido e comodo per l’acquisto. I fornitori si presentano come aziende moderne, globali e lungimiranti che hanno a cuore gli interessi dei loro clienti, soprattutto quando vendono un prodotto in più Paesi dove sono previsti o preferiti metodi di pagamento diversi.

Le carte di credito e le carte di debito sono ormai considerate un requisito minimo. Il vostro sito web dovrebbe anche presentare portafogli elettronici digitali come PayPal, Google Pay e Apple Pay.

Google Pay

Potreste prendere in considerazione l’implementazione di nuove opzioni di pagamento che consentano rate multiple, dette anche “Compralo subito, pagalo dopo”, o anche criptovalute come il Bitcoin.

La scelta di quale implementare dipende dal vostro pubblico. Le diverse generazioni e demografie di acquirenti preferiscono utilizzare metodi di pagamento diversi, in particolare nelle diverse aree geografiche del mondo. Conoscendo il vostro pubblico, potete selezionare le opzioni di pagamento più adatte a loro. Una volta implementati più metodi di pagamento, è necessario monitorare le vendite per capire quali sono le opzioni di pagamento più efficaci. Quelli che vengono usati raramente possono essere rimossi per semplificare l’UX e, eventualmente, risparmiare sui costi.

L’offerta di più opzioni di pagamento aumenta il tasso di conversione e riduce il tasso di abbandono del carrello. Offrendo un mix coeso di modalità di pagamento sicure e protette, gli acquirenti si sentiranno apprezzati e tutelati.

6. Offrire una garanzia meteo o prodotti assicurativi

La garanzia meteo è pensata per dare tranquillità ai clienti che acquistano biglietti per località o attrazioni in cui l’esperienza può essere influenzata negativamente da un tempo imprevedibile e piovoso. Incoraggia i consumatori a impegnarsi in un acquisto garantendo loro un rimborso del 100% per le esperienze che non possono avvenire o che non soddisfano le aspettative a causa di variabili meteorologiche.

Il tempo sensibile Catalate partenariato

Catalate ha stretto una partnership con Sensible Weather nel 2021 per offrire ai partner la possibilità di aggiungere una “garanzia di pioggia” alla loro esperienza di e-commerce a fronte di una piccola spesa. Sulla piattaforma di e-commerce Cloud Store di Catalate, i pagamenti vengono avviati automaticamente, senza coinvolgere il cliente o il resort, se si prevede che pioverà per 3 o più ore durante l’orario del parco nella data di visita del cliente.

Un test pilota con il Gulf Islands Waterpark si è rivelato promettente, con una percentuale del 49% di garanzie di pioggia sugli ordini idonei.

Siete pronti a incrementare il tasso di conversione e a guadagnare di più online? Contattate oggi stesso.

Catalate è una soluzione SaaS a servizio completo che offre strategie di prezzo personalizzate, una piattaforma di e-commerce e opportunità per una maggiore distribuzione. Ha elaborato transazioni per oltre 1 miliardo di dollari e gestisce 50 milioni di punti prezzo per i clienti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimanete aggiornati sulle nostre nuove funzionalità, sugli ultimi post del blog e sulle tendenze del settore.