4 miti sul prezzo dinamico sfatati

Sappiamo che cambiare la strategia online per la vostra attività di biglietteria può sembrare scoraggiante, ma la chiave è la collaborazione con gli esperti giusti che vi guideranno attraverso il processo per sbloccare i ricavi non sfruttati. Da oltre 15 anni aiutiamo le aziende di biglietteria a massimizzare i loro ricavi online con piani di biglietteria a prezzi dinamici creati in modo strategico e abbiamo sentito tutte le preoccupazioni del caso riguardo al passaggio alla biglietteria dinamica. Se state prendendo in considerazione il dynamic pricing e condividete le stesse preoccupazioni, dateci la possibilità di sfatare i miti più diffusi sul mondo del dynamic pricing.

Credenza n. 1: “I prezzi dinamici eroderanno il mio rendimento”.

Sfatato: L’implementazione di una strategia di prezzi dinamici per guidare le prevendite consente in realtà a molti dei nostri partner di aumentare il loro rendimento, in quanto si liberano degli sconti “non protetti” (pensate a un Groupon che può essere utilizzato in qualsiasi momento) e massimizzano le entrate nei giorni migliori. Molti di questi sconti non recintati finiscono per essere utilizzati dai clienti nei giorni di punta, causando un basso rendimento nei giorni che dovrebbero essere i più redditizi. Eliminando questo tipo di sconti, offrendo il prezzo giusto per la persona giusta al momento giusto e stimolando le visite e le entrate con prezzi dinamici, il rendimento può effettivamente aumentare. Il nostro partner Gulf Island Waterpark ha visto aumentare del 38% il costo per cap nella prima stagione di prezzi dinamici.

Convinzione n. 2: “I miei clienti non sapranno che acquistare in questo modo”.

Smentito: Non criticare finché non lo provi. Dai biglietti aerei alle camere d’albergo e ai biglietti per lo sport, i clienti sono abituati a pagare un prezzo diverso a seconda del momento in cui acquistano, della data in cui vogliono viaggiare o visitare e della popolarità di quella data. Anche se abbiamo sentito molte volte questa preoccupazione, i nostri partner sono spesso sorpresi di scoprire che i clienti sono in realtà abituati ad acquistare in questo modo e che le loro esperienze di acquisto in altri settori rendono l’adozione senza problemi. Ancora più importante, parte del successo di un’implementazione di prezzi dinamici per le prevendite è una chiara comunicazione con i clienti. Se ai clienti viene detto regolarmente e chiaramente che il prezzo che pagano varia di giorno in giorno e che devono sempre “acquistare in anticipo e risparmiare” se vogliono ottenere il miglior valore, si adattano rapidamente al prezzo dinamico come norma. La comunicazione e la messaggistica delle strategie di prezzo dinamico attraverso il marketing, la posta elettronica e l’esperienza sul sito è un aspetto che il nostro team può aiutare durante il processo di implementazione.

Credenza n. 3: “I miei clienti potrebbero arrabbiarsi se pagassero un prezzo diverso da quello di qualcun altro”.

Smentito: Simile al punto precedente, Se i resort comunicano chiaramente e regolarmente con i loro clienti il funzionamento dei prezzi dinamici, le aspettative dei clienti si allineeranno alla loro strategia. Se un cliente capisce perché ha pagato il prezzo del suo biglietto (quando lo ha acquistato e per quale data), è improbabile che si arrabbi se il cliente accanto a lui in fila paga una tariffa diversa. Per fare un paragone, se vi fermaste nel parcheggio e prenotaste l’hotel la sera stessa del vostro soggiorno, vi dispiacerebbe che il cliente che ha prenotato tre settimane prima abbia ottenuto un’offerta migliore? Probabilmente no. Inoltre, è probabile che i clienti di una stazione sciistica o di un parco divertimenti in un determinato momento abbiano già pagato tariffe diverse tra loro tra vendite di gruppo, abbonamenti stagionali, biglietti omaggio, offerte “porta un amico”, ecc.

Credenza n. 4: “Ho bisogno di un sistema per fare tutto”.

Sfatato: Sebbene sia allettante e razionale desiderare un unico sistema tecnologico per gestire tutte le esigenze del resort o dell’attrazione (ad esempio, vendita di biglietti, CRM, POS, vendita di feste di compleanno, contabilità, ecc. La tecnologia moderna è costruita per consentire alle aziende di mettere insieme i componenti migliori della categoria, in modo da ottenere la soluzione ottimale per la loro situazione specifica in ogni categoria. Nella nostra azienda utilizziamo Google per la posta elettronica, Microsoft per la produttività, Slack per le comunicazioni e Salesforce.com per il CRM. La qualità delle singole soluzioni offerte da ciascuno di essi supera di gran lunga la facilità di utilizzare gli stessi strumenti di un unico fornitore, come Microsoft o Google. E con una leggera integrazione e modifica dei processi, questi strumenti funzionano.

Nel complesso, quando una strategia di prezzi dinamici viene implementata in modo attento e strategico, sia le aziende che i loro clienti otterranno grandi risultati.

Siete sorpresi da questi miti sfatati e volete saperne di più su come la vostra azienda può trarre vantaggio dal dynamic pricing? Inviateci una nota a partners@catalate.com per saperne di più.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimanete aggiornati sulle nostre nuove funzionalità, sugli ultimi post del blog e sulle tendenze del settore.